Arredare con pezzi di modernariato
18 Febbraio, 2022

Erano gli anni ’30 quando in Italia si iniziava a parlare di “arti decorative”. Il mondo dell’industria e quello delle arti applicate si incontravano alla Triennale di Milano e quello che prima era appannaggio dell’estro personale di pochi, abili artigiani diviene di produzione seriale. È il design che si fa strada con esponenti a tutto tondo come Giò Ponti, architetto, designer e artista che con le sue opere segna il gusto dell’epoca. Quel mondo, fatto di arredi e oggetti straordinari, rivive oggi tra i banchi della Fiera Antiquaria di Arezzo: lampade, poltrone, ceramiche, sedute ed elementi decorativi di ogni tipo realizzati tra gli anni ’30 e gli anni ’80. Se volete arredare con stile, questo è il posto giusto. All’Antiquaria troverete tanti pezzi originali, capaci di dare un tocco personale a ogni ambiente. Insieme ad antiquariato e vintage, il mondo del modernariato è un universo fondante la Fiera Antiquaria. Cosa state aspettando? Prenotate il vostro weekend ad Arezzo sabato 05 e domenica 06 marzo! I più fortunati e le più argute cercatrici di tesori potranno tornare a casa con un arredo prestigioso, magari realizzato da grandi esponenti del ‘900.

Leggi anche

È la stampa, bellezza!

Il 17 maggio si celebrerà la Giornata mondiale delle telecomunicazioni e della società dell’informazione. Una ricorrenza che vuole sensibilizzare...

Scatole di latta vintage

Nate in Germania e diffuse ampiamente in Inghilterra intorno al 1800, le scatole di latta sono uno dei simboli della rivoluzione industriale....

I quadri d’epoca che fanno tendenza

Dipinti antichi per case moderne? Perché no. Cresce la tendenza di abbinare, anche in forma ironica, quadri e tele d'epoca ad arredi e atmosfere...