Natale tra favole e tradizione
22 Dicembre, 2023

Il Natale è sempre più vicino e vogliamo celebrarlo insieme a voi immergendoci nelle magiche atmosfere di un personaggio simbolo di questa festività: lo Schiaccianoci. In Fiera, passeggiando tra i banchi del centro, potreste incontrarlo. In legno, finemente decorato, perfetto per chi ama la tradizione e vuole aggiungere un tocco romantico alle atmosfere domestiche. La sua storia pare avere diverse origini e noi siamo andati a ripercorrerne alcune. Secondo quanto riporta il museo dello schiaccianoci, negli Stati Uniti, il primo antenato dello schiaccianoci risale al III o IV secolo a.C. era metallico e con una forma molto diversa da quella attuale. L’evoluzione di questo primo utensile porterà, nel XV secolo in Francia e Inghilterra, all’utilizzo del legno e di cinghie di cuoio. Ma per arrivare agli schiaccianoci a forma di soldatino dobbiamo spostarci in Germania, nelle regioni di Sonneberg e Erzgebirge, a inizio ‘800. Le storie dedicate al famoso soldatino sono tante, basti pensare al racconto di E.T.A. Hoffman “Schiaccianoci e il re dei topi” o ad Alexandre Dumas padre con “Storia di uno Schiaccianoci”. A noi piace ricordare la leggenda di quel contadino ricco, ma avido e schivo, che circa 200 anni fa viveva sui monti metalliferi della Germania. Era sempre solo e anche a Natale si ritrovava a schiacciar noci senza l’aiuto di nessuno. Ormai vecchio e stanco decise di offrire una ricompensa a chi fosse stato capace di inventare un modo per schiacciare le noci senza far fatica. Molte persone arrivarono con soluzioni particolari ma a colpirlo fu un intagliatore di Seiffen che gli propose un pupazzo di legno, finemente decorato, con le mascelle abbastanza forti da spaccar noci. Di fronte a quel magnifico oggetto, al contadino si sciolse il cuore e decise di donare i suoi averi ai poveri riscattandosi agli occhi delle persone. Una magnifica storia di Natale, non trovate? Se state cercando un soldatino schiaccianoci venite ad Arezzo sabato 06 e domenica 07 gennaio. Potreste aver fortuna!

Leggi anche

L’Antiquaria di Marzo

L’Antiquaria di Marzo è una fuga dalla routine, è la voglia di trovare nuovi stimoli, di andare incontro alla primavera, di riempire di colore e...

Riviste per signore. Una moda secolare.

Quando si parla di storia del giornalismo al femminile due sono le parole che fanno capolino: moda e Parigi. Le prime riviste dedicate alle donne...